Contabilizzazione del calore

 

CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE  : funzionamento e vantaggi

progettazione termotecnica a FerraraL’utilizzo delle migliori tecnologie impiantistiche aiuta a migliorare il rendimento medio stagionale.

L’installazione di valvole termostatiche permette la regolazione della temperatura ambiente in base alle effettive esigenze e permette di sfruttare gli apporti gratuiti del sole e delle altre fonti presenti.

L’installazione di un sistema di contabilizzazione permette di monitorare gli effettivi consumi.

Un buon sistema di regolazione dell’impianto è fondamentale per il risparmio di energia poiché:

• assicura una temperatura costante nell’abitazione, qualunque siano le condizioni climatiche esterne;

• consente di sfruttare gli apporti termici gratuiti (es. il sole attraverso le finestre, la presenza di persone, il funzionamento di elettrodomestici, etc.) evitando i fenomeni di surriscaldamento della casa;

• permette una corretta gestione della temperatura nelle varie stanze in dipendenza dall’uso che ne viene fatto.

Le valvole termostatiche regolano automaticamente l’afflusso di acqua calda nei radiatori in base alla temperatura scelta ed impostata su una apposita manopola graduata: la valvola si chiude man mano che la temperatura ambiente, misurata da un sensore, si avvicina a quella desiderata, consentendo di dirottare l’acqua calda verso gli altri radiatori ancora aperti.

Perché è importante intervenire? Perché la normativa lo impone: La Delibera del Parlamento Europeo 2012 impone l’obbligo di contabilizzazione in tutto il territorio europeo entro il 31/12/2016

Ma anche le normative regionali si sono fatte avanti:

REGIONE LOMBARDIA:

• Deliberazione N° IX/2601 del 30/11/2011: detta le disposizioni per l’installazione, l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici.

• D.G.R. n° 8/8355 del 05/11/2008: Gli impianti termici sono oggetto di ispezione e verifica del’’osservanza della normativa per il contenimento dei consumi energetici.

REGIONE EMILIA ROMAGNA:

• Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici DAL n. 156 del 04/03/2008.

Caso di mera sostituzione del generatore di calore (riqualificazione centrale termica): 

  •  I nuovi generatori abbiano rendimento termico utile maggiore o uguale al valore limite calcolato come 90+2log Pn (valore verificato per generatori a condensazione); 
  • In tutti gli edifici esistenti con un numero di unità superiore a 4 (categorie E.1 ed E.2), in caso di ristrutturazione dell’impianto termico o di installazione dell’impianto termico o di sostituzione del generatore di calore, devono essere realizzati gli interventi necessari per permettere la contabilizzazione / ripartizione e la termoregolazione del calore per singola unità immobiliare .

Ing. K. Di Luciano